Progetto realizzato per l’esame di Computer Vision e Artificial Intelligence del Prof.Torsello. Obiettivo era realizzare un sistema di elaborazione delle immagini che riconoscesse in automatico il movimento di una persona in caduta.

Questo tipo di sistemi è vitale in ricoveri o case private in cui risiedono persone anziane che, seppur autonome, possono correre seri rischi se non prontamente soccorse in caso di caduta (una delle principali cause di infortuni gravi in questa fascia della popolazione).

In breve:
Continue reading

Un certo collega F.P.(detto Muggi.) mi ha contattato chiedendomi come mai nella sua pagina di prenotazione esami(del sistema di gestione appelli del DiB), non ci fosse la riga relativa all’insegnamento di “Ingegneria del Software”…
Dopo aver notato che invece nel mio caso fosse presente, e ignorando ampiamente quali dei misteri arcani si celassero dietro alla scelta del sistema di nasconderla nel suo caso, ho optato per la politica: Se non c’è… mettiamolo!
Il codice relativo alla riga(preso dalla mia pagina in cui era presente) è: Continue reading

Università degli Studi di Bari
Facoltà MM.FF.NN.
Dipartimento di Informatica

c.d.l Informatica e Tecnologie per la produzione del Software
a.a.2007/2008

Caso di Studio Linguaggi di Programmazione
( creazione di un analizzatore sintattico lessicale, di un linguaggio a scelta,
con l’ausilio di javaCC )

Linguaggio per la formalizzazione di RICETTE DA CUCINA

Obiettivo del caso di studio è la costruzione di un parser, per l’analisi sintattico logica, ma ancor prima, è la scelta di un linguaggio e la relativa descrizione formale.
Il linguaggio da me scelto, è quello delle ricette da cucina.
Per linguaggio delle ricette, intendo: l’insieme di stringhe(comandi,operazioni,valori ecc..) tali da essere sufficienti a descrivere le fasi di realizzazione di una ricetta da cucina.
Per fare ciò, dopo l’analisi di ricette scritte in maniera comune, ho ricavato la seguente strutturazione analoga.
– Ogni ricetta è divisibile in tre parti: Ingredienti, Strumenti e Preparazione.
– Ogni ingrediente è composto da un nome e un valore e relativa unità di misura opzionali.
Alcuni esempi: olio; 10g di zucchero, patate 2….
– Ogni […]

Indipendentemente dalla difficoltà nella realizzazione, con i precedenti strumenti, si è in grado di descrivere la preparazione di qualsiasi ricetta.
Per intendere il reale di utilizzo del mio linguaggio, mostro di seguito un esempio concreto:
Un ipotetico software di supporto grafico alla realizzazione di ricette da cucina, si limita a interpretare in modo visuale, le istruzioni contenute in un determinato file di input. Naturalmente il SW è programmato per far corrispondere a determinate stringhe testuali contenute nel file, delle animazioni pertinenti(nella pagina seguente, l’ipotetica interfaccia grafica del SW).
[…], in una grammatica(di tipo 2) scritta secondo lo standard BNF, […]
Nota: utilizziamo il parser richiamandolo da prompt dei comandi (Microsoft Windows) reindirizzando l’input da un file di testo e reindirizzando l’output(il debug) in un file di testo:
riga di comando: java parserRicette ricetta_debug.txt

Il file ricetta.txt è corretto se il file ricetta_debug.txt si conclude con:
Returning the token.
Return: Input

Interfaccia grafica del SW di supporto alla realizzazione delle ricette.

LINK:
esempio di codice2(es1 è contenuto nella relazione) : panzerotti fritti

OILPROJECT è una scuola virtuale di informatica, gratuita ed aperta a tutti.

Praticamente, si può “assistere” alle lezioni in diretta tramite chat, ho cmq ascoltare l’audio delle lezioni già svolte. Tantissime le lezioni già disponibili, tutte in ambito informatico…..ora ne ascolto un paio e mi registro, xkè sn curioso di partecipare “dal vivo” ad una lezione.

Quando mi arriva una email-catena di S.Antonio, la prima cosa ke osservo è l’ultima frase…se è qualkosa del tipo: “invia a x persone in y minuti oppure avrai z giorni di sfiga”, cancello immediatamente l’email e se nn sn occupato mando anche un mail a ki m ha inoltrato la catena mandandolo a quel paese(ultimamente ho rinunciato anke a questo!).

MA se nn s tratta di quel tipo d email, ma semplicemente d un testo inoltrato da tutti a tutti, gli dò un occhiata…questo è ciò ke ho ricevuto d recente e ke m ha colpito TANTO x la corrispondenza d molti punti con la mia realtà!!! 😀

Quando fai l’università, ti senti grande, quando la finisci ti senti gia un
> >> po vecchio,
> >> quando arrivi all’università ti senti spaesato, ma dopo2 giorni gia
> >> organizzi una cena,
> >> Quando fai l’università, mordi la tua prima vera libertà, sei indipendente
> >> per q4 cinque giorni a settimana,
> >> Quando fai l’università, devi imparre a cucinare, impari a lavare piatti e
> >> cominci a bere caffè
> >> Quando fai l’università, i piatti nel lavandino superano la tua altezza
> >> Quando fai l’università, la nutella finisce prima che sia notte e guarda
> >> caso non se lè mangiata nessuno
> >> Quando fai l’università, fumi il doppio di prima
> >> Quando fai l’università, cominci a comprare il drum
> >> Quando fai l’università, in casa hai 16 portacenerei rubati, ma non ne trovi
> >> mai nemmeno uno
> >> Quando fai l’università, tutti usano la cartigenica e nessuno la ricompra
> >> Quando fai l’università, nel bagno puoi trovare anche tovaglioli e scottex
> >> Quando fai l’università, il tuo bagnoschiuma buono…è come la nutella
> >> Quando fai l’università, ogni bottiglia stappata in una cena, viene riempita
> >> di firme, e non la butti più
> >> Quando fai l’università, casa tua è casa di tutti
> >> Quando fai l’università, c’è sempre un po più di pasta per chi si ferma a
> >> pranzo o a cena
> >> Quando fai l’università, c’è sempre una festa da organizzare
> >> Quando fai l’università, il frigo ha cofini precisi, anche se è triste
> >> Quando fai l’università, la sanbuca non manca mai
> >> Quando fai l’università, non esistono più muri bianchi
> >> Quando fai l’università, ogni inquilino compra un calendario
> >> Quando fai l’università, non parli più piano, alzi il volume della tv
> >> Quando fai l’università, il tuo dentifricio….come per il bagnoschiuma
> >> Quando fai l’università, in cucina punti alla quantità, non alla qualità
> >> Quando fai l’università, tutti sono cuochi ma nessuno sa lavare quei cazzo
> >> di piatti
> >> Quando fai l’università, il tg1 è troppo serio, studio aperto è troppo
> >> idiota, ma ‘studiosport’ è perfetto
> >> Quando fai l’università, la seconda notizia di studio aperto è che un
> >> gorilla allatta un delfino
> >> Quando fai l’università, i simpson fanno ridere di più, perchè non li guardi
> >> mai da solo/a
> >> Quando fai l’università, alle 16,00 ancora stai guardando ‘seven even’ o
> >> ‘una mamma per amica’ o Maria de Filippi
> >> Quando fai l’università, è meglio avere 2 bagni
> >> Quando fai l’università, e c’è un solo bagno, può capitare che mentre uno si
> >> lava i denti,
> >> uno si fa la doccia,
> >> un’altro sta sulla tazza,
> >> un’altro si asciuga i capelli,
> >> quello he aspetta fuori la porta si sta cagando addosso,
> >> ma stanno tutti parlando di Fxxa o di calcio.
> >> Quando fai l’università, la sera non hai mai sonno, ma la mattina arriva
> >> dopo 4 ore
> >> Quando fai l’università, vedi anche i film in terza serata
> >> Quando fai l’università, la mattina è dura e se non si alza il tuo compagno
> >> di stanza, tu rimani a letto per solidarietà, se hai una singola è la fine
> >> Quando fai l’università, se la mattina vai a lezione dopo aver fatto serata,
> >> vuol dire che a lezione c’è una/o che ti piace
> >> Quando fai l’università, se tutti in casa stanno studiando, studi anche tu
> >> Quando fai l’università, e il pomeriggio non hai voglia di studiare, ti
> >> metti a ripulire la tua camera, per ammorbidire i sensi di colpa e la
> >> tua camera luccica
> >> Quando fai l’università, non hai mai un soldo per niente, ma per l’aperitivo
> >> si, è incredibile
> >> Quando fai l’università, è altamente consigliato non avere la playstation
> >> Se fai l’università, e sei al secondo anno fuoricorso, hai la playstation
> >> Quando fai l’università, i termosifoni sembrano gratuiti, ma quando arriva
> >> la bolletta guarda caso nessuno si era scordato di spegnerli.
> >> Quando fai l’università, il venerdì prepari il pranzo Svuota-frigo (Pasta
> >> tonno e mais probabilmente)
> >> Quandofai l’università, e hai una chitarra, 2 canzoni su 10 sono di Ligabue
> >> e Vasco, una dei nirvana una di Bob Marley e una dei Green Day (Good Riddance
> >> probabilmente)
> >> Quando fai l’università, e hai una chitarra non c’è mai una femmina che ti
> >> sta ascoltando e se una ti chiede di dedicarle una canzone, la sera
> >> prima avevi stuccato 2 corde perchè eri troppo ubriaco per suonare
> >> Quando fai l’università, e hai finito le lezioni, purtroppo devi finire di
> >> studiare a casa
> >> Quando fai l’università, ti sembra che non finirà mai, o almeno cosi
> >> vorresti
> >> Quando fai l’università, conosci un sacco di persone e quando finisci
> >> l’università non fare l’errore di scordarti di loro
> >> Quando l’università è stato il periodo più bello della tua vita e hai
> >> nostalgia, vuol dire che stai scrivendo questa cazzata,
> >> ma non ti dimenticherai mai di quel periodo.
> >> Se fai o hai fatto l’università, hai qualcuno che ti permette o ti ha permesso
> >> di farlo e sei fortunato non approfittartene, rigrazialo.
> >> Chi non fa o non ha fatto l’università non ride tanto a queste cazzate, ma
> >> non sentirti superiore a lui.