splash thesis

Ho terminato il mio lavoro di tesi dal titolo: Sistema di Localizzazione Satellitare e Rilevamento Parametri del Veicolo Tramite Applicazione Android

Iniziato circa a marzo 2011, prevede l’utilizzo di un dispositivo Android(un Samsung Galaxy Tab) per il tracciamento di informazioni circa veicoli motorizzati, comprendendo anche valori rilevati direttamente dalla centralina tramite un dispositivo bluetooth.

Pubblicherò maggiori dettagli sul mini sito che sto allestendo… tesi.mikinacucchi.it

Dopo la seduta, presumibilmente il 19 luglio 2011, pubblicherò la presentazione del progetto.

A seguito dell’utilizzo di Android per la mia tesi, e a causa dell’entusiasmo che ha scatenato in alcuni colleghi al dib, credo sia interessante creare un evento presso il nostro dipartimento di informatica per discutere di questa tecnologia…
Pubblicherò su questo post tutti gli aggiornamenti in merito all’organizzazione di questo seminario.

 

update 03/05/2011
Scaletta (work in progress) del seminario:

Continue reading

Un certo collega F.P.(detto Muggi.) mi ha contattato chiedendomi come mai nella sua pagina di prenotazione esami(del sistema di gestione appelli del DiB), non ci fosse la riga relativa all’insegnamento di “Ingegneria del Software”…
Dopo aver notato che invece nel mio caso fosse presente, e ignorando ampiamente quali dei misteri arcani si celassero dietro alla scelta del sistema di nasconderla nel suo caso, ho optato per la politica: Se non c’è… mettiamolo!
Il codice relativo alla riga(preso dalla mia pagina in cui era presente) è: Continue reading

Università degli Studi di Bari
Facoltà MM.FF.NN.
Dipartimento di Informatica

c.d.l Informatica e Tecnologie per la produzione del Software
a.a.2007/2008

Caso di Studio Linguaggi di Programmazione
( creazione di un analizzatore sintattico lessicale, di un linguaggio a scelta,
con l’ausilio di javaCC )

Linguaggio per la formalizzazione di RICETTE DA CUCINA

Obiettivo del caso di studio è la costruzione di un parser, per l’analisi sintattico logica, ma ancor prima, è la scelta di un linguaggio e la relativa descrizione formale.
Il linguaggio da me scelto, è quello delle ricette da cucina.
Per linguaggio delle ricette, intendo: l’insieme di stringhe(comandi,operazioni,valori ecc..) tali da essere sufficienti a descrivere le fasi di realizzazione di una ricetta da cucina.
Per fare ciò, dopo l’analisi di ricette scritte in maniera comune, ho ricavato la seguente strutturazione analoga.
– Ogni ricetta è divisibile in tre parti: Ingredienti, Strumenti e Preparazione.
– Ogni ingrediente è composto da un nome e un valore e relativa unità di misura opzionali.
Alcuni esempi: olio; 10g di zucchero, patate 2….
– Ogni […]

Indipendentemente dalla difficoltà nella realizzazione, con i precedenti strumenti, si è in grado di descrivere la preparazione di qualsiasi ricetta.
Per intendere il reale di utilizzo del mio linguaggio, mostro di seguito un esempio concreto:
Un ipotetico software di supporto grafico alla realizzazione di ricette da cucina, si limita a interpretare in modo visuale, le istruzioni contenute in un determinato file di input. Naturalmente il SW è programmato per far corrispondere a determinate stringhe testuali contenute nel file, delle animazioni pertinenti(nella pagina seguente, l’ipotetica interfaccia grafica del SW).
[…], in una grammatica(di tipo 2) scritta secondo lo standard BNF, […]
Nota: utilizziamo il parser richiamandolo da prompt dei comandi (Microsoft Windows) reindirizzando l’input da un file di testo e reindirizzando l’output(il debug) in un file di testo:
riga di comando: java parserRicette ricetta_debug.txt

Il file ricetta.txt è corretto se il file ricetta_debug.txt si conclude con:
Returning the token.
Return: Input

Interfaccia grafica del SW di supporto alla realizzazione delle ricette.

LINK:
esempio di codice2(es1 è contenuto nella relazione) : panzerotti fritti