Questo progetto é nato da un incontro che posso definire “fatidico”. Ho conosciuto Massimo Michetti, in veste di coach, a Startup Weekend Lecce. Quella che era stata una piacevole chiacchierata su IoT, pervasività della tecnologia e ovviamente raccomandazione musicale(cfr. alla loro startup Smarfle), non sapevamo si sarebbe trasformata in una collaborazione professionale.

Mesi dopo ci ritroviamo a partecipare al programma della Regione Puglia “Giovani Innovatori”, che si prefiggeva l’obiettivo di far incontrare i bisogni di imprese pugliesi con competenze di giovani esperti.

Il progetto, accolto dall’ente promotore, incrociava la necessità di Smarfle srls di portare nel “mondo del concreto” la loro webapp MusicSpot e le mie competenze circa la prototipazzione rapida di sistemi embedded-webbased-ecc… (Maggiori dettagli QUI)

In pratica, MusicSpot é una piattaforma web per la creazione di playlist dall’analisi delle preferenze musicali di più utenti, estendendo il concetto della raccomandazione dal singolo profilo utente all’intersezione di profili differenti.
L’idea era dunque quella di trasporre questo sistema su di un oggetto fisico: uno smartspeaker!

Dopo il primo incontro al The Hub Bari, in cui ha sede Smarfle, ho avuto il piacere di conoscere Francesco Capozzi, con cui ho collaborato strettamente essendo il responsabile dello sviluppo backend della piattaforma.

Per farla breve, dopo più di tre mesi di lavoro, principalmente da remoto, svariate board su trello in continuo aggiornamento, ore su skype tra Vicenza e Bari, svariati messaggi(e-mail, whatapp,SMS…) e vari incontri dal vivo, questo é quanto ho realizzato:

Una board Raspberry Pi a cui sono connessi un interfaccia per sensori capacitivi, un accelerometro, dongle Wi-Fi e BLE ed ovviamente delle casse!

Per la parte software ho utilizzato, oltre chiaramente al RasbianOS ed a varie librerie e applicativi Linux, ho creato alcuni script per funzioni specifiche in Python ed alcuni moduli scritti per NodeJS

Cosa fa…
Il sistema permette la gestione del dispositivo, che durante le fasi di sviluppo abbiamo battezzato cubotto, al momento tramite un app Android.
Una volta configurato il cubotto(Wi-Fi in primis) é possibile far effettuare il check-in ai nostri amici/clienti in modo da far riconfigurare l’offerta musicale accontentando così il gusto dei tutti i presenti. Gli utenti dovranno semplicemente effettuare un login con facebook tramite una webapp.
Il sistema é infine in grado di rilevare automaticamente l’uscita e l’ingresso di utenti(precedentemente registrati) dall’area di ascolto, in modo da rendere la playlist sempre adatta ai reali presenti.

Inutile dire che spero che il ‘cubotto’ suoni presto in qualche pub o festa privata nel mondo accontentando tutti i presenti!

Link al blog di Giovani Innovatori circa il nostro progetto:
http://www.giovaniinnovatori.it/blog/uno-speaker-intelligente-per-smarfle/

P.s. Ulteriore curiosità, sempre in tempi non sospetti, è stata ritrovare una mia foto fatta allo stand di Smarfle alla Fiera delle Startup a Bari anni prima 🙂 . Di seguito il post:
https://www.facebook.com/Smarfle/photos/a.546754465378055.1073741829.451452964908206/546776865375815/?type=3

#faccedasmarfle

Posted by Smarfle on Venerdì 20 settembre 2013