Davvero interessante questo primo meetup romano su wordpress, nato dalla mancanza nella capitale di un gruppo di appassionati della piattaforma di blogging oramai divenuta CMS.

Partendo dalla vocazione nativa al blog di WP, il primo intervento di Matteo Cassese si è incentrato sull’evoluzione della sua carriara da blogger. Incominciata con Skipintro.org nel 2000 e la sua rete blogger di indipendenti(tra i primi blogger). Continuata poi con la pubblicazione del libro “la fabbrica della realtà” su ning nel 2008, sino alla fuga dalla piattaforma commerciale e approdo a buddypress per poi passare ad una veste business dell’attuale lafabbricadellarealta.com con wordpress.

 

Blogger nel 2014 vuol dire non solo post! Bisogna integrare presentazioni(Slideshare), video(YouTube) e adottare tecniche di marketing, quali teaser di preannuncio del post. Il tutto, seppur con un maggiore costo per la produzione dei post, incrementa il traffico di arrivo al blog.
Da skipintro.org bisogna imparare la cultura delle nicchie…

Presentazione

 

Secondo talk molto interessante, data la tematica non proprio nativa dell’ambiente wordpress. David Riccitelli del team di Insideout10 presenta WordLift 3.0: il plugin che utilizza le funzionalità del Web Semantico presentato in questi giorni all’evento su Linked Open Data.

Su internet produciamo una quantità di contenuti grande, tanto da rendere da rende indispensabile “scrive le cose come se i computer fossero dei bambini

Per rendere wordpress web 3.0 compliant dunque, nei post bisogna rappresentare i concetti associati in modo da renderli linkabili semanticamente. Wordlift ci permette di selezionare tra le entità presenti nella Linked Open Data Cloud oppure di definirne delle nuove.
Tutte le nuove entità create saranno ospitate e gestite tramite delle API (es.per interrogazioni in SPARQL) tramite un servizio web (Redlink)
Sono molto interessato al progetto e pertanto penso di richiedere la partecipazione al test (JOIN Wordlist)
In generale il vantaggio di produrre contenuti semanticamente linkabili, sicuramente porta ad una migliore indicizzazione, infatti avremo nel codice generato delle nostre pagine le informazioni già codificate per l’interpretazione semantica, inoltre si sarà già pronti per passare dal produrre contenuti al produrre conoscenza (diffusa)

Presentazione

 

Sara Muscogiuri, giornalista e copywriter, come indicato ad inizio evento ha proposto un intervento deNERDizzante.
Infatti ha illustrato in maniera dettagliata come creare una linea editoriale per un sito informativo, obiettivo per il quale wordpress si presta notoriamente bene.
Particolare interesse é stato dato alla scelta delle categorie, nell’ottica di migliorare l’indicizzazione del nostro portale informativo e di agevolare la pubblicazione da parte della redazione.

Missunferstanding.it

 

Marco Buttarini e Matteo Barale di Manafactory hanno illustrato in maniera chiara e concisa le informazioni base da conoscere circa il core di wordpress. Dalla definizione di Post,Categorie, Tassonomie ai custom types e post meta.
É stata introdotta la scrittura di temi e plugin ed é stato presentato un plugin in corso sviluppo: twistory un aggregatore di di tweet.
L’esempio ha reso onore alla versatilità di WP, dimostrando come utilizzare le componenti native messe a disposizione senza intervenire direttamente sul core(pratica più volte sconsigliata, per manutenibilità e problematiche nell’aggiornamento)
Il plugin é stato sviluppando mappando le componenti dei tweet nel seguente modo:

Utente Twitter = Utente WP
Tweet = Post
Hash = Tassonomie

 

L’evento si é tenuto in un clima molto rilassato e informale, con molta probabilità grazie anche a patatine vino e birre offerte prima durante e dopo l’evento 😀

http://www.meetup.com/RomaWordPress/events/165959862/