Inizia la mia fase da Nomade Digitale Temporaneo.
Sarò in giro tra Università, FabLab, User Group , Startup, Coworking Hub…
Il tutto sino a settembre, quando avrò deciso in quale facoltà ultimare i miei studi, iscrivendomi ad una laurea specialistica in Computer Science (come da post Riprendere da dove si è lasciato…)

Il fenomeno dei nomadi digitali racchiude tutte le figure professionali, soprattutto in settori creativi ed immateriali, che grazie alla tecnologia non sono vincolati ad essere fisicamente presenti nel luogo in cui viene richiesto il loro operato.
I due aspetti fondamentali che mi riguardano sono: la possibilità di offrire consulenza e/o sviluppare soluzioni software, senza rinunciare alla voglia di visitare i luoghi e i posti in cui si sta facendo innovazione e le università candidate al mio scopo.
Inoltre, grazie alla diffusione di centri di co-working che organizzano conferenze e workshop, potrò confrontarmi con altri professionisti ed approfondire le mie competenze (come da post Buoni propositi 2014: skills)
Infine ho la possibilità di dedicare un tempo limitato, per questo “temporaneo”, a questa attività non avendo vincoli di alcun genere.

Sarà sicuramente interessante rileggere questo post a settembre 2014.