Inizia un nuovo anno e sono immancabili i buoni propositi.
Questi quelli professionali:


Per quelle personali non basta di certo un post…

 

UPDATE 06/06/2014

A quasi metà anno, il classico giro di boa, sono sulla buona strada 😀
Ho aggiunto l’icona tag (  ) vicino ai precedenti propositi con il collegamento ai relativi post… Ho aggiunto un nuovo “proposito” su cui sto già lavorando: Laravel.

Per consolidare le skills sul backend, prima di passare a studiare il MEAN stack, ho voluto approfondire ciò che offre il caro PHP.
Chiaramente WordPress è uno strumento potente, un CMS a tutti gli effetti, ma non è considerabile un framework PHP utilizzabile per qualsiasi progetto. Non è definibile, a mio parare, come lavorare al backend di un’applicazione web.
D’altro canto, lavorare con PHP puro ad oggi può essere considerato poco produttivo (forse anche sadico).
Pertanto, dopo un pò di ricerche e comparazioni, ho scelto di studiare uno dei tanti framework PHP esistenti.
La scelta è ricaduta su Laravel, in quanto basato comunque sul più strutturato-consolidato-affermato-usato-ecc.. Symfony, ma più giovane e attrattivo per l’approccio più dinamico.

3 thoughts on “Buoni propositi 2014: Skills

  1. […] potrò confrontarmi con altri professionisti ed approfondire le mie competenze (come da post Buoni propositi 2014: skills) Infine ho la possibilità di dedicare un tempo limitato, per questo “temporaneo”, a […]

Comments are closed.